Felicia Villella, nata calabrese classe ‘88, si laurea prima in Scienze e tecniche per il restauro e la conservazione dei Beni Culturali nel 2009 con una tesi dal titolo “LA CERTOSA DI SERRA SAN BRUNO: IL PIANO DIAGNOSTICO – Impostazione, articolazione ed esempio di caratterizzazione” e poi con lode in Scienze e tecnologie per la conservazione e il restauro per i Beni Culturali (LM11) nel 2011 presso l’Università della Calabria, presentando una tesi multidisciplinare dal titolo “Caratterizzazione ceramiche medievali del Museo archeologico di Lamezia Terme”.

Prosegue gli studi nel settore, terminando un corso di perfezionamento in Restauro applicato all’archeologia subacquea, SIMPASS, titolo che le dà accesso al  bando 150 Giovani per la Cultura – Progetto Fondo 1000 Giovani per la Cultura, vincendolo sia per la sede della Soprintendenza dell’Aquila che per la Soprintendenza Speciale per i beni archeologici di Pompei, Ercolano e Stabia, che sceglie; portando a termine, all’interno dell’equipe del Grande Progetto Pompei, la redazione del documento di VAS, oltre alla realizzazione di Tavole Tecniche Progettuali in riferimento al Piano strategico UNESCO per i Comuni di Portici, Ercolano, Torre del Greco, Torre Annunziata, Pompei, Trecase, Boscotrecase, Boscoreale e Castellammare di Stabia.

Nel Marzo del 2016 acquisisce la qualifica di Collaboratore restauratore di beni culturali – Tecnico del restauro di cui al bando 11 settembre 2014, inserita nell’elenco di cui all’art. 182, comma 1-octies, del D. Lgs. 22 gennaio 2004, n. 42. Decreto n. 38 del 23/03/2016.

Attualmente svolge attività di tirocinio, grazie al superamento di una manifestazione di interesse indetta dalla Regione Calabria a supporto delle sedi regionali MiBACT, presso il Museo Archeologico Lametino, dove svolge mansioni differenti, tra cui gestione dei social, realizzazioni grafiche, realizzazioni dossier fotografici, organizzazione eventi MiBACT, seminari, visite guidate e collaborazioni con il nucleo di tutela dei Beni Culturali dei Carabinieri.

Pubblica articoli relativi al patrimonio culturale calabrese su riviste scientifiche accreditate sia come ricercatrice autonoma che in collaborazione con il dipartimento DiBEST dell’Università della Calabria.
È coautrice del volume La conoscenza per il restauro e la conservazione – Il Ninfeo di Vadue a Carolei e la Fontana Nuova di Lamezia Terme (FrancoAngeli Edizioni, 2012).

Scrive come freelance blogger per il sito internet www.progettostoriadellarte.it, nella sezione Discovering Italia, come referente della regione Calabria dal settembre del 2015.

Consegue la Certificazione relativa ai 24 Crediti Formativi Universitari presso l’Università per gli Stranieri Dante Alighieri di Reggio Calabria – Associazione Mnemosine per la classe di insegnamento A054 (Storia dell’Arte) nel 2019 e nello stesso anno la certificazione linguistica ESB LEVEL 1 certificate in ESOL International All Modes (B2 CEFR) per la lingua inglese.

Matura parallelamente una propensione per le arti figurative e la fotografia digitale, ambiti che approfondisce da autodidatta e che sfociano nella creazione di illustrazioni dalla tecnica mista a scopo amatoriale. Realizza l’immagine di copertina del romanzo Quando fioriscono le mimose (Amazon, 2017) e le illustrazioni dei libri per bambini Mirta e la Polvere d’Oro (Amazon, 2018) e Mirta e i Fiorincanto: Acanto (Scatole Parlanti, 2019).

Email: [email protected]

Facebook: facebook.com/felicia.villella.3

LinkedIn: linkedin.com/in/felicia-villella-7a8a2b50

Instagram: feliciuzza88

Skype: maride88